Infissi in pvc: cosa sapere prima dell’acquisto?

cosa sapere sugli infissi in pvc

Gli infissi in PVC sono i più richiesti ed utilizzati, non solo perchè rispettano l’ambiente e regalano un grande risparmio ma anche per l’estrema comodità nel mantenere una stanza calda/fresca senza alcuna dispersione.

Prima di procedere con l’acquisto, affidandosi sempre a professionisti del settore che sanno dare tutte le informazioni necessarie anche in termini di installazione e manutenzione successiva, ci sono alcune cose da conoscere ed attuare.

Cosa sapere prima di acquistare gli infissi in pvc

Una volta che si è deciso per l’acquisto e il montaggio degli infissi in pvc si sa perfettamente che si avrà un prodotto di alta qualità per moltissimo tempo, con regole di manutenzione molto facili da attuare e senza alcuna controindicazione. Ma perchè tutto questo avvenga è bene conoscere alcune regole e alcuni consigli da attuare prima del loro acquisto.

Si riassumono di seguito tutti gli aspetti principali e le cose da sapere prima di procedere con l’acquisto da controllare successivamente all’installazione, in termini di documentazioni:

  • Gli infissi, ovvero le finestre in pvc devono avere una fabbricazione con profilo in classe S (obbligatorio per l’Italia) con rinforzi tali da tenere lontane radiazioni;
  • E’ necessario montare vetri di sicurezza avvalendosi sempre alle norme vigenti attuali;
  • Tutti gli infissi in pvc devono avere il marchio CE che ne determina la conformità , esposto sotto piena responsabilità del produttore;
  • Devono avere la dichiarazione di conformità EN 14351, in lingua italiana riportante tutti i dati della ditta, con specifica della commessa e dei certificati ITT;
  • Devono essere correlati da un manuale di istruzione di base con indicazioni sulla pulizia, conservazione e controllo dei serramenti nonché di ogni piccola caratteristica. Su richiesta del compratore, il venditore può rilasciare una ricevuta di avvenuta consegna del manuale;
  • Devono essere accompagnati da garanzia sul prodotto pari a due anni, con descrizione minuziosa di tutti gli annessi e connessi che ci possono essere al suo interno, comprensivo delle tipologie di intervento comprese e non;
  • Devono essere accompagnati dalla dichiarazione di prestazione energetica, che si rilascia nel caso di agevolazione fiscale sulle ristrutturazioni. Nulla vieta di farne richiesta anche senza agevolazione fiscale;
  • Il produttore deve inoltre rilasciare il Certificato di Sostenibilità che serve per certificare i serramenti in PVC ecosostenibili. Questo significa che sono esenti da piombo con formulazione particolare di zinco e piombo, completamente riciclabili e non nocivi. Da controllare anceh il valore di LCA che confermi il PVC come il migliore rispetto ad ogni altro serramento;
  • Devono essere economici con ottimo rapporto qualità – prezzo;
  • Devono essere rinforzati al loro interno con dei profilati in acciaio, per evitare che gli infissi possano subire malformazioni con il tempo.

E’ importante che tutti i punti sopra esposti vengano osservati dal venditore e controllati dall’acquirente, proprio per poter avvalersi ad un prodotto perfetto e duraturo nel tempo. Come accennato, non è solo importante che gli infissi in PVC vengano montati da professionisti del settore, ma anche che gli stessi siano disponibili per l’assistenza e il controllo post vendita.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento