Infissi in PVC con vetrocamera

infissi in pvc e vetrocamera

 

Gli infissi sono molto importanti perché hanno il ruolo di illuminare, proteggere dalle intemperie, isolare termicamente gli ambienti delle abitazioni. Se stai cercando la tipologia di serramenti più adatta alla tua dimora, leggi fino in fondo questo articolo e scopri tutti i vantaggi degli infissi in pvc con vetrocamera.

Infissi in PVC caratteristiche e proprietà del materiale

Il PVC (polivinilclorurlo) è uno dei materiali utilizzato per produrre infissi, è una polvere costituita da sale per il 57 % e da petrolio per il 43%, la trasformazione in prodotto finito avviene mediante la miscela della polvere con diversi additivi. Si possono avere diversi tipi di PVC, più flessibile o più rigido, questo deriva dalla diversa percentuale e dal tipo di additivi utilizzati.

 

È un materiale dalle diverse proprietà: impermeabile, possiede una bassa conduttività termica, leggero, necessita di ridotta manutenzione, è dotato di isolamento acustico e termico, cromaticamente stabile ed economico.

 

Giustamente, come in tutte le cose esistono dei vantaggi e degli svantaggi; anche gli infissi in pvc possiedono delle piccole imperfezioni; ad esempio l’alta deformabilità se si scelgono misure di finestre o porte finestre di dimensioni troppo grandi (come del resto capita con l’alluminio o il legno).

Infissi in PVC : Vetrocamera come è fatto?

La vetrocamera è composta da più lastre di vetro, doppie o triple, da un distanziatore che viene collocato tra questi ultimi e nell’intercapedine generata si trova aria.

 

L’intercapedine ostacola la fuoriuscita del calore in inverno e l’ingresso dello stesso in estate. È possibile introdurre gas differenti dall’aria, come argon o kripton, per migliorare il flusso termico tra interno ed esterno. L’utilizzo del gas kripton migliora i risultati.

 

Modificando lo spessore dell’intercapedine ed il gas cambia il valore della resistenza termica dell’intercapedine (con il kripton si ottengono i risultati migliori).

 

Altri importanti elementi sono il sigillante primario e secondario ed il disidratante. Il primo viene utilizzato per ostacolare l’accesso al vapore acqueo nella camera d’aria e per far aderire al distanziatore le lastre, il sigillante secondario si impiega per impedire il formarsi di bolle d’aria nell’intercapedine e per assorbire l’umidità nella camera d’aria si usa il disidratante.

 

La vetrocamera ha tre numeri che individuano la sua struttura, il primo ed il terzo indicano lo spessore rispettivamente del vetro interno ed esterno, il secondo si riferisce all’intercapedine.

 

Le caratteristiche degli infissi in PVC variano a seconda della struttura della vetrocamera.

Guarda anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *