Scegliere il Colore degli Infissi: Le Nuove Tendenze 2016

COME SCEGLIERE IL COLORE DEGLI INFISSI?

scegliere colore porte

Porta Plissè della collezione FerreroLegno

Come accade ogni volta che decidiamo di ristrutturare casa, arriva il momento in cui ci poniamo la domanda: di che colore saranno le pareti, le porte e gli infissi?
Se scegliere la tinta delle pareti non costituisce un grosso problema, dal momento che basta un tocco di pennello per trasformare il bianco in azzurro tenue ed il rosa pallido in giallo paglia, diverso è il discorso sullo scegliere il colore degli infissi e delle porte.
Avete presente lo spot “un diamante è per sempre”?! Ecco, lo stesso vale anche per le porte e gli infissi di casa nostra!
Dal momento che i serramenti saranno una parte dell’ arredo che godrà di lunga vita, all’interno delle nostre dimore, la scelta dovrà essere piuttosto meticolosa, sia per quanto riguarda la qualità dei materiali, sia per lo stile ed i colori di tendenza.
Come sappiamo porte, finestre, portoni d’ingresso, o piccoli accessori come le maniglie, conferiscono stile e personalità alla nostra casa.
Avrai notato anche tu che l’arredamento di casa tua ti assomiglia parecchio. Questo accade perché gli ambienti in cui viviamo diventano un secondo abito per noi, rispecchiando alla perfezione il nostro carattere ed i nostri gusti.
Quindi, prima di precipitarti nell’abbinamento di tappeti, poltrone, divani e mobili del salotto, inizia col domandarti: Quale aspetto voglio dare alla mia casa? Chiediti se preferisci dargli un aspetto caldo, accogliente e classico o un tocco moderno e minimalista.

TENDENZE 2016: COLORE INFISSI ESTERNI ED INFISSI INTERNI

sfumature grigioIl primo passo da fare, per scegliere il colore di porte ed  infissi, è quello di rivolgerci ad esperti del settore.

Solo un rivenditore esperto può consigliarti giustamente sulla qualità degli infissi, sui materiali e sulle tonalità dei serramenti che fanno al caso tuo.

Per aiutarti a scegliere il colore dei serramenti, abbiamo chiesto alcuni suggerimenti sulle nuove tendenze 2016 ad un esperto che di infissi e di porte se ne intende da circa 20 anni!

Parliamo di  Marco Murru, Fondatore e Responsabile dell’Azienda Iacati Porte e Finestre.

ELEGANZA E STILE CON CINQUANTA SFUMATURE  DI GRIGIO

“Il colore grigio rappresenta la nuova tendenza 2016 per quanto riguarda il colore di infissi, porte e pareti” ci conferma Marco Murru, spiegandoci anche il motivo “La maggioranza degli italiani tiene molto all’ eleganza ed alla discrezione. Il colore Grigio rappresenta proprio tutte queste caratteristiche. Neutrale, appagante, rilassante – il grey – dona un tocco di raffinatezza ai nostri ambienti e si intona perfettamente con altre tonalità più chiare o più scure, ma anche con il legno.”

Nulla di più vero. Il color Grey è composto da cinquanta sfumature, (o poco più), che vanno dai toni più scuri come l’antracite e l’ardesia alle tonalità più tenui e luminose come il cenere ed il grigio perla.

Quando decidiamo di scegliere un colore per le porte interne come il grigio, dobbiamo tener presente che le sfumature più chiare tenderanno a conferire luminosità agli ambienti, mentre le tonalità più scure tenderanno a rimpicciolire gli spazi , (indicati quindi per spazi molto ampi).

Discorso un po diverso vale per gli infissi. Tonalità di infissi o finestre in pvc come il grigio antracite o fumo di Londra abbinate a pareti ed arredamenti  chiari crea un contrasto esteticamente piacevole, luminoso ed elegante.

Reso ancor più grazioso dall’aggiunta di oggetti in metallo o lampadari o lampade da tavolo in vetro con finiture in metallo.

Infine, un abbinamento di grande effetto è quello che mette insieme le tonalità del grigio scuro con il legno materico. Pensiamo all’effetto di una porta in legno su una parete grigio chiaro, il tutto mixato ad elementi moderni dalle tonalità del verde e del blu o del bordeaux.

Nella scelta di colori e sfumature di porte ed infissi, ricordiamoci sempre di non esagerare con gli accostamenti. Proprio per evitare un “Effetto Arlecchino”.

Guarda anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *